Inferno

L'Inferno di Dante à la Queneau (Cent Mille Miliards de Poèmes)

Lo giorno se n'andava, e l'aere bruno
ch'e' fu dell'alma roma e di sua impero
e caddi come l'uom che 'l sonno piglia
la quale e 'l quale, a voler dir lo vero
«a te convien tenere altro vïaggio
aiutami da lei, famoso saggio.

Che visser sanza infamia e sanza lodo
tal che di comandare io la richiesi
e caddi come l'uom che 'l sonno piglia
io era tra color che son sospesi
fu stabilita per lo loco santo
per questa andata onde li dai tu vanto.

E vissi a Roma sotto 'l buono Augusto
ed elli a me, come persona accorta
poeta fui, e cantai di quel giusto
vid'io scritte al sommo d'una porta
ch'io mi sia tardi al soccorso levata
che nel lago del cor m'era durata.

Continua...