Inferno

L'Inferno di Dante à la Queneau (Cent Mille Miliards de Poèmes)

Queste parole di colore oscuro
tu duca, tu segnore, e tu maestro
per ch'io: «maestro, il senso lor m'è duro
intrai per lo cammino alto e silvestro
ma poi ch'i' fui al piè d'un colle giunto
tant'era pieno di sonno a quel punto.

Finito questo, la buia campagna
la quale e 'l quale, a voler dir lo vero
la mente di sudore ancor mi bagna
ch'e' fu dell'alma roma e di sua impero
che m'ha fatto cercar lo tuo volume
che spandi di parlar sí largo fiume?.

Rispuose del magnanimo quell'ombra,
questa mi porse tanto di gravezza
e caddi come l'uom che 'l sonno piglia
sembiava carca nella sua magrezza
che 'ntorno alli occhi avea di fiamme rote
vuolsi cosí colà dove si puote.

Continua...